“Questo nostro amore 80” – Manuela Ventura racconta la “sua” Teresa Strano nelle trasformazioni degli anni ‘80

Da Domenica 1 Aprile 2018 torna su Rai1 torna l’attesissima terza edizione della fiction “Questo nostro amore 80”,regia di Isabella Leoni, con protagonista Manuela Ventura, ancora una volta nei panni di Teresa Strano. Dodici episodi in sei puntate.

La ricordiamo sin dal debutto della prima serie la signora Strano, moglie-madre siciliana emigrata a Torino negli anni del boom del Belpaese.

E’ la signora della porta accanto Teresa che si affaccia al mondo emancipato e più moderno con il pudore e la paura di mostrare persino la propria femminilità, a far breccia nei telespettatori.

Emerge pian piano fino ad assurgere un ruolo di prim’ordine, con sorprendenti risvolti che nel corso del tempo hanno catturato il pubblico che l’ha amata sin da subito.

Magnifica interprete, l’attrice catanese Manuela Ventura è molto legata al personaggio che l’ha resa popolare al grande pubblico: “Teresa è un personaggio scritto bene, a cui viene data una sorprendente possibilità di cambiamento, un ruolo che mi ha permesso di utilizzare sfumature diverse.

In lei ho ritrovato quella riservatezza e quella determinazione, in perfetto equilibrio, che fanno anche parte di me. Anche il rapporto che s’instaura tra Teresa Strano ed Anna Ferraris è motore di tanti cambiamenti, un rapporto che ci permette di parlare di solidarietà femminile, di comprensione e di sostegno tra donne. Direi un bell’argomento.

Poi la grande curiosità e ironia che anima questo personaggio che adoro, una donna che senza troppo timore va incontro alla vita, con la giusta dose di coraggio e semplicità che spero continui ad essere la chiave di relazione con il pubblico.”.

L’attrice non rivela anticipazioni, cosa accadrà in casa Strano negli anni ’80 sarà una sorpresa riservata ai telespettatori. Di certo sarà un periodo intenso, in un’altalena di gioie e difficoltà, che interesserà tutti i protagonisti: “Assisteremo a numerosi stravolgimenti, ritrovandoci negli anni ’80 faremo un salto temporale di dieci anni rispetto alla serie precedente, con nuovi personaggi, i piccoli che diventano grandi e altri aspetti che si trasformano. Entriamo in un periodo di mutamento degli stili e delle prospettive di vita. Una storia comunque che continuerà a coinvolgerci, a stupirci e a commuoverci.”.

Nel cast tutti gli altri protagonisti Anna Valle, Neri Marcoré, Nicola Rignanese, Dario Aita, Aurora Ruffino, Marzia Ubaldi, affiancati da nuovi personaggi, giovani e promettenti attori.

Su questo set per la famiglia Strano le novità sono proprio all’interno del nucleo familiare, i gemelli e Cicciuzzo li troveremo già cresciuti e poi l’arrivo di una nuova figlia, la bellissima Rosa”.

E’ cambiata la regia, la terza serie è diretta da Isabella Leoni: “E’ stata un’emozione e al tempo stesso una scommessa quella di continuare con la terza serie –ammette la Ventura- però ’QUESTO NOSTRO AMORE ’ si è rivelata una fiction capace di creare un legame quasi affettivo con i personaggi e le loro avventure tra quanti ne hanno seguito le vicende attraverso il piccolo schermo. Tutti noi del cast eravamo molto legati al progetto costruito durante le serie precedenti grazie all’ottimo lavoro fatto con il regista Luca Ribuoli col quale sono nate le basi, sono cresciute le storie, le relazioni, la scoperta di questi protagonisti.

Ora è un nuovo film, diverso com’è giusto che sia. Sono contenta di essere stata ancora su questo set che mi ha dato tanto, stavolta con la guida di Isabella Leoni. Il suo sguardo è stato fondamentale. Il suo è stato un approccio attento al lavoro svolto prima e proprio per questo ha saputo, con grande sensibilità e intuito, condurci per mano creando una squadra affiatata, affrontando con cura i nuovi snodi, dando il suo personale contributo nel raccontare, attraverso i microcosmi familiari, l’inizio di un nuovo decennio con i relativi mutamenti culturali e sociali.”

Conclude l’attrice: “Sono sicura che questa terza serie piacerà ancora all’affezionato pubblico di Rai 1”.

– Con Anna Valle vi siete ritrovate la scorsa estate sul palco del Teatro Antico di Taormina…

Sì, condividiamo il Tao Award che ci è stato attribuito. E’ sempre bello ritrovarsi con Anna, è una donna e un’attrice che stimo molto, segno di un’amicizia nata tra Teresa Strano e Anna Ferraris ma che ci accomuna anche oltre il piccolo schermo”.

Manuela Ventura (profile)

 

Attrice, lavora in teatro, cinema, televisione e radio, collaborando con vari registi teatrali tra i quali Armando Pugliese, Lamberto Puggelli, Luca Ronconi, Mario Ferrero, Andrea Camilleri, Pino Passalacqua, Micha von Hoeche, Lorenzo Salveti, Giuseppe Di Pasquale, Guglielmo Ferro, Claudio Gioè, Salvo Piro, Gino Astorina, Roberta Torre, e cinematografici,Francesco Munzi, Renato De Maria,Michele Soavi, Alberto Sironi, Carlo Vanzina, Luca Guadagnino, Maurizio Ponzi, Luca Ribuoli, Alexis Sweet, Ridley Scott, Dario Germani, Enzo Russo, Michele Leonardi. Ha preso parte a numerose produzioni televisive come:

“Il commissario Montalbano” Regia Alberto Sironi

“Squadra Antimafia” Regia Pier Belloni

“Distretto di polizia 7” Regia Alessandro Capone

“Il capo dei capi” Enzo Monteleone,Alexis Sweet

“R.I.S. 4” Regia Alexis Sweet , Pier Belloni, Fabio Tagliavia

“Il segreto dell’acqua” Regia Renato de Maria

“Questo nostro amore” Regia Luca Ribuoli, Isabella Leoni

“Questo è il mio paese” Regia Michele Soavi

“E’ così lieve il tuo bacio sulla fronte – Rocco Chinnici” regia Michele Soavi

Prima che la notte” regia Daniele Vicari

Ha partecipato alla produzione internazionale del progetto pilota della serie televisiva “The Vatican”, in lingua inglese, firmato e diretto da Ridley Scott, sceneggiatura Paul Attanasio.

Studia e si diploma come attrice presso l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico” di Roma; laureata in Lettere Moderne a Catania con tesi sperimentale sui laboratori teatrali e il disagio psichico; master di primo livello in “Comunicazione e linguaggi non verbali”.

Varie sono le esperienze di perfezionamento tra stage e seminari.


La ricordiamo nel cast di “Anime Nere”, il film liberamente tratto dall’omonimo romanzo di Gioacchino Criaco, vincitore come miglior film del David Donatello 2015, con la regia di Francesco Munzi. Il film di Francesco Munzi si appresta a rimanere un caso nella cinematografia italiana e di genere.

Prende parte al film opera prima “Ninna Nanna” con la regia di Dario Germani ed Enzo Russo.

E’ nel cast dell’opera prima “Una notte blu cobalto” con la regia di Daniele Gamgemi.

Partecipa al film campione d’incassi “Quo Vado?” con Checco Zalone, regia di Gennaro Nunziante.

La ricordiamo nel film “La vita è una cosa meravigliosa” con la regia dei fratelli Vanzina.

Partecipa ad alcuni cortometraggi come “Uscire Fuori” con Peppino Mazzotta regia Michele Leonardi, “L’uomo risacca” con Fabrizia Sacchi regia Luca Guadagnino.

Esordisce giovanissima a 16 anni nel film “Volevo i pantaloni” Regia Maurizio Ponzi.

Tra gli altri interessi e impegni, Manuela Ventura ultimamente si dedica a reading letterari e non solo collaborando con l’associazione culturale “Leggo: Presente Indicativo” nata dall’esperienza delle attività di presentazioni editoriali, l’associazione si muove nel mondo della letteratura, del teatro, della musica, del cinema.

Premi

– “Ciak Sicilia 2013”

– “Tao Awards 2014”

– “Premio Domenico Danzuso 2016”


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.