Scandal: ultima stagione nel 2018

in arrivo lo spin-off del B6-13

Sono state presentate le nove stagione dei Telefilms prodotti negli Stati Uniti d’America. La scrittrice Sharona – l’artefice di prodotti di successo basti pensare i 14 anni  di Grey’s Anatomy, i 4 anni  de Le Regole del Delitto Perfetto , i 7 anni di  Scandal degli Avvocati gladiatori in doppiopetto – è ancora l’indiscussa protagonista.

Negli Stati Uniti d’America, più precisamente la ABC, ha illustrato le produzioni che inchiodano miliardi di telespettatori nel mondo; in Italia queste sere televisivi vengono trasmesse dalla TV satellitare a pagamento Sky Italia dai canali Fox, Fox Life.

Scandal vedrà il suo finale di stagione conclusivo nel prossimo 2018 cioè nella sua settima stagione.
La scrittrice  aveva dichiarato che questo non è un telefilm come tutti gli altri sicché non poteva continuare oltre la settima stagione. Ella aggiunge anche che Olivia Pope non poteva continuare a essere per sempre un gladiatore a doppiopetto. Per tutte queste motivazioni Scandal si fermerà il prossimo Febbraio 2018 alla sua settima stagione.

Con  l’amaro in bocca in anteprima nazionale vi abbiamo dato questa notizia. Si sa, anche le cose più belle finiscono come la vita!

Così Scandal, come accaduto ad altri grandi serie televisive che hanno fatto storia (vedi Revenge), il remake statunitense del conte di Montecristo, arriva il momento di salutare i nostri beniamini e di augurare loro buona vita.

Le tv generaliste, in Italia la Rai ha mandato in onda fino alla quarta stagione di scandal, mentre la TV satellitare SKY di Murdoch è arrivata durante l’estate 2017 a trasmettere la sesta stagione di Scandal, la tredicesima stagione di Grey’s Anatomy, per finire la terza stagione de Le regole del delitto perfetto.

La scrittrice, che produce non soltanto questi telefilm, ha lanciato la possibilità di uno spin-off derivato da una costola di Scandal: il B6 13, ossia quella organizzazione segreta derivante dalla CA, che ha tenuto inchiodati gli spettatori della trama del medesimo telefilm. B6 13 avrebbe una sua storia e non sarebbe così parallela al ‘fratello maggiore’.

Milioni di telespettatori si sono riversati sul blog ufficiale di Fox Life Italia, e sulla pagina ufficiale Scandal Italia cercando di far cambiare idea alla scrittrice, ma non c’è stato nulla da fare: Scandal non è come Grey’s Anatomy. Olivia Pope non salverà all’infinito uomini di successo nel mondo politico quindi  assisteremo sia in Italia che negli Stati Uniti d’America, all’ultima stagione, per poi salutare per sempre i gladiatori in doppiopetto, a meno che non siate degli abbonati di Sky Italia con il vostro Sky Box sets on demand, per poter rivedere tutte le volte che volete, tutte le 7 stagioni complete all’interno del vostro archivio MySky.

Scandal, come i suoi fratelli Grey’s Anatomy e Le regole del delitto perfetto, verrà  esportato nei paesi orientali (tradotto anche in arabo) sono queste le indiscrezioni che trapelano dai bene informati, arrivando, fino ai paesi dell’Europa dell’Est, perché i grandi successi televisivi come questi non possono certo essere appannaggio soltanto di alcune parti del globo terrestre.

Gladiatori in doppiopetto quindi posso trovare finalmente non soltanto la pace e la redenzione dopo tanti inganni smascherati a livello politico sociale economico negli Stati Uniti d’America, ma anche questa, nella fantasia della scrittrice, una recensione anche per quei malvagi e hanno contaminato l’economia la politica degli Stati Uniti d’America.

Eccoci arrivati a venire al capolinea del telefilm Scandal con buona parte dei telespettatori, non temete, stando alle parole della scrittrice, altri telefilm con storie appassionanti che adorano nuovamente in gelatina i telespettatori, starebbero per arrivare, sono in cantiere anche dei prossime stagioni future de Le regole del delitto perfetto numero 5, the Americans and nuovi titoli e che presto nel nostro blog a livello nazionale, in anteprima assoluta, saremo in grado di svelare.

 

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *