”Tota Pulchra es Maria 2018” – Un omaggio alla Beata Vergine Maria in stile fiorentino

Giovedì 6 dicembre 2018, presso lo storico Palazzo della Cancelleria Apostolica in Piazza della Cancelleria 1 a Roma, l’associazione di promozione sociale Tota Pulchra ha presentato un interessante evento dal titolo: ”Tota Pulchra es Maria 2018”.

Con questa prestigiosa iniziativa si chiude definitivamente il ciclo di eventi e spettacoli per il 2018 ed è un omaggio solenne alla Beata Vergine Maria.

L’associazione ha aperto l’incontro presentando in anteprima l’arazzo che riproduce il suo logo e il prezioso paramento liturgico dedicato a Maria. I rari manufatti sono stati offerti dalla Maria Teresa Muñoz Guillèn, direttrice dell’Atelier Nacional de Tapices (Spagna).

Sono intervenuti: Mons. Jean Marie Gervais (Presidente dell’Associazione nonché Prefetto Coadiutore del Capitolo Vaticano); Patrick Depin, artista e ideatore del logo Tota Pulchra; il Prof. Danilo Moncada Zarbo di Monforte (socio onorario della Tota Pulchra); Maria Teresa Muñoz Guillén (Direttrice dell’Atelier Nacional de Tapices); il Dott. Agostino Riccardi (cultore di Storia dell’arte), ed infine, il Prof. Alan Pascuzzi, artista e scultore italo-americano che utilizza magistralmente le antiche tecniche artistiche fiorentine dell’Umanesimo e del Rinascimento.

Dopo i saluti di rito, coordinati dal Dott. Valerio Monda, si è tenuto un concerto del coro dell’Accademia Palatina formata da Giorgio Carducci (maestro del coro e cantante solista); Emanuela Pietroncini (maestro al cembalo e direttrice d’Accademia) e Maurizio Lopa (viola da gamba).

Ha fatto seguito l’anteprima della mostra di Alan Pascuzzi, nato a Rochester nel 1969, con 10 sculture raffiguranti la Vergine Madre e il Bambin Gesù; la mostra sarà visibile al pubblico fino al 13 Dicembre.

ALAN PASCUZZI è il settimo figlio di Louis e Yolanda Pascuzzi,emigranti Italiani della prima generazione; l’ultimo figlio in una famiglia di artisti i cui zii erano scultori, la madre e una sorella pittrici e un fratello regista. Ha studiato Belle Arti e Storia dell’Arte al Nazareth College of Rochester (New York) e si è laureato summa cum laude nel 1991.

Ha completato la specializzazione nel 1993 nell’arte Rinascimentale a Syracuse University a Firenze.

A Firenze ha iniziato uno studio intenso delle tecniche e degli stili dei grandi maestri rinascimentali, specialmente di Michelangelo, e nel 1995-96 da borsista Fulbright, ha ricercato ed imparato le tecniche tradizionali del disegno e della pittura come la punta d’argento, la sanguigna e l’affresco, copiando dai disegni originali del XV e XVI secolo al Gabinetto di stampe e disegni degli Uffizi e studiando la pittura da autodidatta con vari maestri di Firenze.

Ha completato il suo Ph.D. in arte del Rinascimento nel 1999 presso la Washington University a St. Louis, Missouri, con specializzazione nella scultura Greca e Romana e tecniche rinascimentali di disegno e pittura, con attenzione dei disegni giovanili di Michelangelo sui quali ha scritto la tesi.

Competente in tutte le tecniche antiche, lavora esclusivamente in uno stile rinascimentale. Si specializza nella tecnica ad affresco e la rappresentazione di immagini religiose ed eseguendo opere di piccole e grandi dimensioni, sia per spazi pubblici che privato.

Tota Pulchra è un’associazione di promozione sociale, nata l’8 maggio del 2016 da un’idea di Monsignor Jean-Marie Gervais, Presidente della stessa Associazione e Prefetto Coadiutore del Capitolo Vaticano, con la finalità di dare ospitalità e spazio agli artisti, specialmente ai più giovani e/o bisognosi, aiutandoli ad esprimere la propria arte e, al contempo, organizzando e promuovendo eventi (mostre, feste, esibizioni e concorsi) anche in collaborazione con altri enti, organismi ed associazioni di carattere nazionale ed internazionale che condividano gli stessi obiettivi.

Tota Pulchra, ossia “tutta bella”, è l’acronimo della Vergine Maria e uno degli inni più belli e noti sulla figura dell’Immacolata Concezione. Compito dell’Associazione, quindi, è proprio quello di onorare la bellezza dell’arte in quanto manifestazione della Luce Divina nelle potenzialità dell’uomo promuovendo e diffondendo, mediante il movimento artistico, i caratteri propri e originali della cultura cristiana attraverso la ricerca di sponsor, location e partner per mostre, concerti ed eventi in cui gli artisti possano esprimere il loro talento mediante il linguaggio del suono, del corpo e della voce o avvalendosi di strumenti video, grafici o fotografici o che approfondiscono l’utilizzo di tecniche artigiane di interesse storico – culturale.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *