Andrea Pirlo appende gli scarpini al chiodo

Dura decisione quella di Andrea Pirlo, storico centrocampista di 38 anni che ha militato tra le rose di Inter, Milan e Juventus, di lasciare il calcio per sempre, così come accade a tutte le glorie calcistiche. E’ successo proprio a New York durante gli ultimi 5 minuti da lui giocati tra la sua odierna squadra, New York City ed il Columbus Crew.

Il “maestro”, così come era soprannominato da tutti i tifosi, vincitore tra l’altro di un mondiale con la sua Nazionale nel 2006, ha dichiarato il suo addio con un tweet di saluti e ringraziamenti. Scrive Andrea: “Il mio ultimo match in MLS. E, visto che il mio tempo nel NYFC è finito vorrei dire qualche parola. Vorrei ringraziare ognuno di voi per l’appoggio che mi avete dato e la gentilezza con cui mi avete trattato in questa incredibile città. Grazie a tutti, allo staff tecnico, ai compagni e a tutti coloro che lavorano dietro le quinte. Non finisce solo la mia avventura a New York, ma anche il mio viaggio nel mondo del calcio come giocatore, quindi vorrei avere l’opportunità di dire grazie alla mia famiglia e ai miei bambini per il sostegno e l’amore che mi hanno sempre dato e tutte le squadre e i compagni con cui ho avuto l’onore di giocare. Grazie a tutti coloro che hanno reso così incredibile la mia carriera e a ogni tifoso che, nel mondo, mi ha dato il proprio supporto.
Sarete sempre dalla mia parte, e nel mio cuore”.

Seguito da migliaia di tifosi e ricordato per le sue “maledette”, punizioni letali che stendevano sia la barriera che il portiere che aveva di fronte, Pirlo è stato salutato per l’ultima volta dalla tifoseria newyorkese con una standing ovation da paura; perfino i suoi ex compagni di calcio lo hanno omaggiato e ringraziato calorosamente, a cominciare da Buffon, suo ex compagno di club e nazionale e Ronaldo, il quale ha espressamente dichiarato: “E’ stato un onore giocare con te all’Inter e al Milan”.

Difficilmente sarà dimenticato un campione del genere che ha lasciato grandi segni e ha dato tanto per le maglie che ha indossato e per molti, se non altro per compagni di squadra, sarebbe riduttivo dire semplicemente GRAZIE ANDREA.

 


One thought on “Andrea Pirlo appende gli scarpini al chiodo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *