Dieta dei giorni alterni

Tra le tante versioni annuali della cosiddetta dieta dei giorni alterni ne viene presentata una che permette di perdere ben 3 kg in 7 giorni. Alternando quotidianamente l’alimentazione sulla base di un apporto calorico relativamente basso ed uno relativamente più alto si produce una netta riattivazione metabolica concedendosi alle volte anche il lusso di fare uno strappo alla regola e quindi consumare alimenti che non rientrano nelle fila di una sana alimentazione. Chiaramente questa tipologia alimentare è fortemente sconsigliata alle donne in gravidanza e a chi è affetto da una patologia. E’ bene altresì consultare il proprio medico curante prima di sottoporsi a questo regime alimentare.

Il modello di questa dieta ha radici americane ed approda in Italia con un meccanismo molto simile: il primo giorno si consumano 500 kcal, segue un giorno totalmente “libero” nel quale si ha un notevole aumento dei carboidrati. Da ricerche condotte e più volte rielaborate il piano alimentare risulta essere il seguente:
Primo giornoPranzo: 60 g di penne al pomodoro; 50 g di bresaola; radicchio in insalata; 30 g di pane.
Cena: caprese con 80 g di mozzarella e 200 g di pomodori; 70 g di pane.
Secondo giornoPranzo: risotto agli asparagi preparato con 70 g di riso e 150 g di asparagi, olio, un cucchiaino di parmigiano; 120 g di filetto di manzo ai ferri; carote tagliate a julienne; 30 g di pane; 100 g di frutta. Cena: frittata preparata con 2 uovo; insalata verde; 70 g di pane; 100 g di frutta.
Terzo giorno: Pranzo: sformato di patate preparato con 250 g di patate lesse, 40 g di mozzarella, 30 g di prosciutto cotto a dadini (amalgamare gli ingredienti con mezzo bicchiere di latte scremato e cuocere in forno a 200° per 20 minuti); melanzane o zucchine alla griglia. Cena: 180 g di filetti di orata cotti in padella con 7-8 pomodorini, un cucchiaio di capperi, olio, sale e un pizzico di timo; verdure al vapore; 100 g di pane.
Quarto giorno: Pranzo: 70 g di trenette al pesto; 120 g di scaloppine di vitello cotte con vino bianco e aromi; zucchine passate in padella con olio, cipolla, sale, pepe e prezzemolo; 30 g di pane; 100 g di frutta.
Cena: 80 g di prosciutto crudo sgrassato; 50 g di mozzarella; melanzane grigliate; 70 g di pane; 100 g di frutta.
Quinto giorno: Pranzo: 60 g di riso lessato e condito con 200 g di zucchine lesse; 120 g di tonno al naturale; pomodori in insalata; 30 g di pane. Cena: 60 g di scamorza alla piastra; verdure lesse; 70 g di pane.
Sesto giornoPranzo: 120 g di petto di pollo – o fesa di tacchino –  grigliato con origano, timo, maggiorana; insalata mista; 50 g di pane; 100 g di frutta. Cena: una pizza margherita; una coppetta di macedonia al naturale.
Settimo giornoPranzo: insalata di riso preparata con 60 g di riso, 30 g di mozzarella, 30 g di prosciutto cotto a dadini, 2 cucchiai di sottaceti; verdure crude; 30 g di pane. Cena: 120 g di carpaccio di manzo e rucola; pomodori in insalata; 70 g di pane.

 

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *