Errore fatale nel Bronx: scoppia un incendio

Grave distrazione accende fiamme a New York

Ieri, nelle prime ore della sera, il Bronx (New York) è stato teatro di un terribile incendio che ha causato la morte di 12 persone ed un bambino di appena un anno, causando il panico generale soprattutto tra i famigliari delle vittime. Dalle dichiarazione di De Blasio (sindaco newyorkese) l’evento risulta essere uno dei più drammatici, se non il peggiore di un quarto di secolo. L’incendio si è propagato in tutto l’edificio di Prospect Avenue situato al civico 2363. Dalle indagini dei vigili del fuoco intervenuti prontamente per sedare le fiamme è emerso che le fiamme si siano generato al primo piano dell’edificio per poi propagarsi fino al terzo piano.

L’edificio è antico, costruito con intonaco e mattoni nel 1916 e regolarmente a norma per incidenti simili. I 170 vigili de fuoco sono risultati preziosi per il soccorso di molti cittadini coinvolti, sotto gli occhi altrettanto terrorizzati del sindaco De Blasio. Quest’ultimo ha infatti dichiarato: “Sono addolorato nel comunicare che 12 cittadini sono morti”.

Dalle ultime notizie giunte a seguito delle indagini condotte pare che la causa sia stata attribuita alla distrazione di un bambino di 3 anni che giocava con i fornelli in un condominio del Bronx. Il portavoce dei vigili del fuoco hanno dichiarato: “La mamma del bambino è riuscita a scappare con i suoi due piccoli. Appena la porta si è aperta, le fiamme si sono diffuse rapidamente, tutto ha preso fuoco lungo le scale, la gente ha avuto pochissimo tempo per capire cosa stava accadendo”. Dopo essersi propagato nell’intero condominio le scale sono diventate inagibili ed il fuoco non ha lasciato scampo a quelle povere persone rimaste coinvolte.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *