Fiato ai Libri il festival dei libri narrati ad alta voce

Fra pochi giorni torna il Festival Fiato ai Libri, rassegna letteraria, unica nel suo genere in Italia, in cui i libri prendono vita grazie ad una lettura pubblica ad alta voce intervallata e accompagnata dalle note di qualche strumento musicale.  fiato ai libri

Il festival, promosso dal Sistema Bibliotecario bergamasco Seriate Laghi sotto la direzione di Giorgio Personelli, noto attore e libraio del territorio, conta quest’anno l’11a edizione e coinvolge più di sessanta biblioteche della provincia di Bergamo con un calendario di 30 appuntamenti tra l’8 settembre e il 22 ottobre.

Tra i testi si trovano opere contemporanee come “Zia Mame” di Patrick Dennis, “Accabadora” di Michela Murgia, “Almost blue” di Carlo Luccarelli e grandi classici della letteratura come “La Malora” di Beppe Fenoglio, “Il buio oltre la siepe” di Harper Lee e “Terra Matta” di Vincenzo Rabito.

Ascoltandolo in una lettura pubblica ad alta voce, il testo prende vita con tutta la forza persuasiva dell’autore. Ci si rende conto di quanto la scrittura altro non sia che una storia che ci viene raccontata, cercando di attingere a tutti gli strumenti della parola scritta, per rendere la vicenda narrata così vera, che tale sforzo è ben riuscito solo quando il narratore sa convincerci che la storia è proprio così, come lui ce la sta raccontando.

Fondamentale quindi, nel lavoro di produzione degli eventi, è per ogni testo la costruzione del giusto patchwork di brani che dia un senso compiuto della storia, dei personaggi e dello stile narrativo del libro. L’intento è che chi lo conosce possa riviverlo in una nuova affascinante forma e per i nuovi adepti sia l’occasione per rimanerne catturati al punto di approfondire e completare la lettura per conto proprio.

La rassegna prevede al suo interno un calendario di iniziative targate JUNIOR! rivolte ai piccoli lettori e  un mini-cineforum, intitolato CIAK AI LIBRI, articolato in quattro proiezioni dedicate ai libri della rassegna che hanno ispirato la produzione del grande schermo.

Il festival si aprirà l’8 settembre con “L’amica geniale” di Elena Ferrante, letto da Anna Bonaiuto, autrice anche della pubblicazione in formato del libro nonché degli altri tre testi della tetralogia della misteriosa scrittrice. La serata si terrà l’8 settembre al Cineteatro Gavazzeni di Seriate (Bg) e sarà l’unico appuntamento con ingresso a pagamento, con prevendita presso Spazio Terzo Mondo.

“Il Festival è un viaggio controcorrente. Nell’era digitale e dei social virtuali, rompe gli schemi, invitando a vivere un’esperienza che tocca dal vivo: ascoltare storie della narrativa classica o contemporanea lette ad alta voce e accompagnate da musica”


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *