Finale da favola alla Biennale di Venezia: tra attori e ospiti di gran classe anche Johnny Depp e Roger Waters

Si conclude nel migliore dei modi la settantaseiesima Mostra internazionale d’arte del Cinema di Venezia con il red carpet di due personaggi del mondo dello spettacolo che non sono passati inosservati: Johnny Depp – l’intrepido e stravagante capitan Jack Sparrow in “Pirati dei Caraibi” – e Roger Waters – fondatore e ruota motrice dei Pink Floyd – storica band britannica formatasi nella seconda metà degli anni Sessanta.

In occasione dell’ultimo giorno di presentazione viene annunciato il nuovo film partecipante al concorso, in cui Johnny Depp interpreterà il ruolo del cattivo, “Waiting for the barbarians”. Il film, diretto dal regista colombiano Ciro Guerra, prende parte alla mostra insieme al film di Franco Maresco e Letizia Battaglia, “La mafia non è più quella di una volta”.

A mandare in visibilio la folla e i tanti spettatori presenti a Venezia, è anche l’inaspettata partecipazione del bassista dei Pink Floyd, che prenderà parte al nuovo e attesissimo film “Us + Them”, una reinterpretazione in chiave cinematografica della sua storia. A dirigere lo spettacolo, in cui saranno incluse canzoni tratte dal repertorio della band, sarà Sean Evans. Attraverso questo nuovo materiale trapelerà un forte messaggio di libertà e amore e soprattutto rispetto nei confronti della dignità umana.
Lo stesso Waters ai microfoni della sala stampa ha dichiarato: “I’m glad that my music reaches young people. They recognise the truth in it and we desperately need young people to understand that ideas are important”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *