Intervista a Thomas Grazioso!

nasce il 6 settembre del 1984 a Valmontone in provincia di Roma. Nel 1988 Thomas viene scelto come attore protagonista per la pubblicità del “Cornetto Algida” a soli 4 anni, e successivamente per un piccolo ruolo nel film “E se poi se ne vanno” con Virna Lisi.

Nel 1996 registra la sigla di “Solletivo” per Rai Uno e l’anno successivo viene scelto per la pubblicità della “Pasta Barilla” dove recita accanto a Marco Messeri. Nel 1998 nuova pubblicità per reti nazionali “Gran premio grandi marche foppapedretti”. 4 Marzo 2000 dove ancora quindicenne è vittima di un brutto incidente che cambia il corso della sua vita, dopo quattordici giorni di coma e diverse operazioni per via di fratture scomposte in molte parti del corpo, Thomas torna a vivere a pieno regime dopo circa 3 anni, ma da allora la sua vita è cambiata. Nell’estate del 2004 viene preso nella scuola più famosa d’, quella di “ di Maria de Filippi” e durante l’estate 2005 comincia la sua tournèe. Nel 2015 viene preso ad “”, insieme ad , formano il duo “Tomato” e arrivano ad un passo dalla finale. Thomas ci annuncia un nuovo album a maggio.

12688045_10153694567776622_7265074754329722337_n

 

 

a cura di Enzo Bellini

 

  • Nasci in una famiglia con un padre musicista. Pensi che questo abbia influito sulla tua attuale carriera artistica?

Assolutamente si, sin da piccolo ho cominciato a suonare il pianoforte in casa grazie agli insegnamenti di mio padre , che mi accompagnava con la chitarra nei primi duetti casalinghi sulle note dei cantautori italiani.

  • Nell’arco della tua carriera, da quali stili musicali sei stato influenzato?

Ho cominciato ascoltando i grandi cantautori Italiani (Battisti, Zero, Venditti, Dalla ecc…), poi crescendo ho creato una mia preferenza musicale, decisamente pop, passando dal funk al rock: insomma ascolto e canto di tutto ormai!

  • Come consideri la scena musicale italiana? E paragonata a quella che stai vivendo oltre i confini nazionali?

L’Italia ormai non dà più sbocchi ai giovani talenti, bisogna solo passare tramite i vari talent per vedere qualche faccia nuova che poi alla fine si rivela una meteora. Se usciamo dai nostri confini resta il fatto che conoscono solo Albano, Pausini, Cotugno e company. 

  • Alla luce della tua precedente esperienza al programma televisivo “Amici di Maria de Filippi”, cosa ne pensi dei talent?
Sono un grande trampolino di lancio e vanno considerati tale. La vera gavetta la si fa nelle piazze, nei club, cantando e suonando live!
  • E la tv ti ha aiutato ad esprimere la tua personalità musicale o ne è stata condizionata? (Cioè, sei quello che eri o quello che sei diventato in seguito?)

In tv non è mai uscito il vero Thomas, quello è nelle piazze, e chi mi segue mi conosce.

  •  La tua esperienza a “X-Factor Romania” cosa ti ha portato?

Una ventata di freschezza, una nuova esperienza, un nuovo modo di approcciare al pubblico, in un altra lingua, non è stato facile ma è stata una bellissima esperienza , soprattutto andare in un paese dove nessuno mi conosceva e quindi ripartire da zero.

  •  Perché questa scelta di andare in Romania e non di restare in Italia?

In Italia ho provato 5 volte a fare X-factor, mi hanno sempre risposto “no perché hai già fatto AMICI”.

  • Un saluto ai tuoi fan?

Un abbraccio con il mio cuore a tutte le persone che mi seguono da anni , nei momenti bui e nei momenti di gioia … se vado avanti è perché so che loro ci sono. (ps: a Maggio uscirà il nuovo disco).

 

Trovate tutti i link per seguire Thomas nel suo sito ufficiale: http://www.thomasgrazioso.it/

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *