Ipertensione, grande rischio per molti individui. Ma come monitorarla?


L’ipertensione, comunemente chiamata killer silenzioso, si manifesta all’improvviso senza sintomi apparenti particolari. Sono tanti, oggi, gli adulti che ne soffrono e veramente in pochi sanno come monitorare questo enorme problema, in assenza delle appropriate conoscenze mediche. Le cause principali dell’ipertensione sono prevalentemente l’ictus e diversi danni a occhi, reni e, soprattutto, arterie.

È opportuno quindi tenere sotto controllo i valori della pressione arteriosa – che di norma è inferiore a 120/80 mm Hg – dal momento che tende ad aumentare con facilità per cause dovute all’elevato peso corporeo o all’eccessivo consumo di sale nell’alimentazione. Se, viceversa, la pressione sanguigna supera i 130/80, si è in presenza di ipertensione di stadio 1, mentre se è oltre i 140/90, si parla di ipertensione di stadio 2. In casi simili non basta semplicemente rivedere il piano alimentare, ma devono essere assunti determinati farmaci – previa consultazione medica – che mirano a normalizzare i valori.

I migliori rimedi – oltre l’assunzione di farmaci – per prevenire l’ipertensione sono fondamentalmente una dieta equilibrata accostata ad un adeguato esercizio fisico che garantisca il benessere non solo fisico, ma anche psicologico e uno stile di vita sano.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *