Londra ennesimo attacco terroristico

A distanza di due settimane dall’ultimo attentato nell’isola britannica, precisamente nella città di Manchester, dove hanno perso la vita 22 persone. Ieri sera attorno le 22:06 (23:06 ora italiana), un van con a bordo tre individui che inneggiavano Allah, si è lanciato a grande velocità sul London Bridge dove ha investito numerose persone. Dopodiché gli stessi individui si sono recati al Borough Market di Londra e lasciando il mezzo “macchiato” di sangue hanno accoltellato diversa gente. Tra le vittime dei terroristi vi è anche un poliziotto.

La polizia londinese è riuscita a neutralizzare la minaccia, uccidendo i tre terroristi e dunque fermando la violenza estremista di quest’ultimi. Gli attentatori secondo alcuni testimoni indossavano delle cinture esplosive tuttavia le suddette cinture erano “false”. In quanto contenevano del semplice liquido infiammabile.

Inoltre sembra che tra le vittime vi siano anche dei francesi, a dare l’allarme è stato l’Eliseo. Intanto la farnesina si è messa già a lavoro, per verificare la presenza di vittime italiane.

Scotland Yard non parla di un “semplice” attentato terroristico ma lo rinomina come attacco prolungato. Il merito va alle forze di polizia londinesi, in quanto sono riuscite a fermare i tre terroristi in soli 8 minuti dalla prima chiamata d’emergenza.

I leader mondiali esprimono il loro lutto e la loro vicinanza alle famiglie delle vittime londinesi. Donald Trump afferma che appoggerà la capitale inglese e che fornirà l’aiuto necessario al Governo britannico.

Ultim’ora

Il totale delle vittime è 7 e vi sono circa 48 feriti.

Nonostante vi sia un popolo terrorizzato, gli inglesi non hanno rinunciato al concerto commemorativo di Manchester. Il quale si terrà stasera, trasmesso in tutte le TV mondiali.

A Londra proseguono le indagini per dare un’identità ben precisa ai terroristi.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *