“MittAffett allo Scrittore” torna con la seconda edizione

Buona la prima

La prima edizione ha visto ricevere ben 324 elaborati provenienti da tutta la Penisola italiana (Precisamente da 19 regioni italiane). Le visualizzazioni ottenute su Concorsiletterari.it sono state 16.000. Quest’anno il titolo è “Ars Cibandi”, suggerito da Francesca De Luca. Dal titolo si evince che il tema su cui dovranno cimentarsi tutti gli aspiranti partecipanti è ovviamente riferito al cibo.

Vice Presidente di MittAffett, Pietro Caliandro, ci tiene a spiegare:

Dall’atto animale di nutrirsi alla capacità dell’uomo di trasformare la semplice materia prima in composizioni più elaborate. Dai Capperi IGP di Pantelleria al Formadzo DOP della Valle D’Aosta, dalla Cucina della Nonna al nuovo chef vincitore dell’ultima edizione di un talent show televisivo. Dall’Agricoltura Biologica al cibo spazzatura. Dal vegano al crudista, al carnivoro, al fruttariano, all’onnivoro, al vegetariano.

e aggiunge:

Dall’uomo che non ha da mangiare al supermercato che getta il cibo nel cassonetto. Dal idromele Celtico al FingerFood. Dall’obeso al bulimico. Dallo Stomaco alla mente e dalla mente al foglio di carta, alla poesia, al racconto, all’arte. Ogni opera che ricada nell’intorno del Cibo e ne esalti il rapporto con l’uomo, ne descriva le più intime relazioni e permetta al lettore di osservare il cibo stesso da altre angolazioni.

L’obiettivo:

La Rassegna 2017 tenta di creare intorno alla nostra “Terra di Gastronomia” un brand che non sia limitato al solo atto del cibarsi. La Nostra Terra non deve essere attrazione delle sole “pance larghe” ma anche di chi ha il piacere di inebriarsi con altre forme di cultura culinaria. Il tema scelto quest’anno ha l’obiettivo di avvicinare la mente a qualcosa che nel nostro territorio è ben radicato. Un ponte tra cervello e stomaco, tra cibo e mente, tra arte e gastronomia. Il cibo non è solo questione di stomaco.”

Un titolo, quindi, che si propone di dare molta creatività e moltà liberta di campo agli scrittori, vista l’importanza che esso riveste ogni giorno per ogni essere umano e ogni essere vivente del nostro Pianeta Terra. 

La conferenza stampa di apertura lanciata il 1° marzo 2017 ha visto come portavoce di MittAffett il tesoriere Luca Ciracì. In compagnia dell’Amministrazione Comunale di Ceglie Messapica, si sono descritte le caratteristiche di questa nuova edizione. Si sono ridotte a due le categorie per ogni sezione: Categoria Adulti e Categoria Ragazzi. Per i ragazzi di età inferiore ai 18 anni di età sarà data comunque l’opportunità, se essi lo desiderano, di gareggiare con gli adulti, in modo tale da  incentivare la loro passione e allargare il confronto con autori di maggiore esperienza.

L’iscrizione anche quest’anno è gratuita, dando così a tutti la possibilità di poter gareggiare e di poter fare esperienza.

Per maggiori informazioni è possibile consultare la pagina facebook ufficiale di MittAffett o il sito internet dedicato al concorso.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *