Pitti Uomo Immagin, molto più di un evento

93, la novantatreesima edizione di Uomo che si è svolta a dall’8 al 12 gennaio 2018, è molto più di un evento.

Giornalisti, buyer e personaggi da tutto il mondo sono arrivati per ammirare sfilate, presentazioni e collezioni per l’Autunno Inverno Uomo 2018.
Si sono visti look da uomo presi dalla strada, che fanno concorrenza alle tendenze proposte sulle passerelle.

Anche se non tutti gli uomini seguono le tendenze moda, sara’ impossibile non indossare un capo o un accessorio trendy. E tanti se ne sono visti per Firenze, in concomitanza con eventi di moda sparsi per tutta la città.

Il tema di quest’anno è il e nel piazzale della Fortezza da Basso locandine e immagini digitali hanno composto un ideale all’aperto.

Si festeggiano i 200 anni di storia del famoso brand maschile americano Brooks Brothers e la sua prima sfilata si è tenuta a Firenze nel salone dei Cinquecento a Palazzo Vecchio.

La fondazione Pitti ha premiato e invitato a sfilare per il progetto Guest Nation dei nuovi talenti, sono arrivati 8 brand e designer finlandesi, coreani e giapponesi.
Concept Korea ha inviato a sfilare Beyond Closet e Bmuet, Tokyo Fashion Award ha premiato le collezioni di Body song, Childre of the Discordance, Digawel, Kuon e Soe, e Formal Friday, Ikla Wright, Mannisto, etc

Per gli italiani i nuovi talenti sono stati i designers Dorian Stefano Tarantini di MI1992 e Luca Magliano con il suo brand e vincitore di WHO’S ON NEXT? UOMO.

E’ stato inaugurato Athlovers progetto in collaborazione con il Reda per una sezione dedicata allo sport.

Per i debuttanti ha spiccato per originalità l’assistente personale di , la capsule collection di Sebastien Jondeau e Nigel Cabourn che con la sua collezione si è ispirato alla scalata dell’Everest.
Roberto figlio di Roberto , ha debuttato con il suo brand Triple Rrr.
Mentre Giovanni Allegri con il suo marchio ha reinterpretato i capi maschili e femminili classici.
Per le calzature Alessandro ha presentato la collezione con marchio Fanga.

Un evento che ha reso omaggio al connubio moda/cinema e’ stato Gucci Garden a Palazzo della Mercanzia.

Nel via vai di Palazzo Pitti tra sfilate ed eventi, proiezioni cinematografiche e film sono stati notati look originali soprattutto di fattura italiana.
Look classici ma assolutamente originali composti da materiali e tessuti nuovi, camicie, giacche, gilet, suit e poi accessori come sciarpe, cappelli, orologi, cravatte, pochette, sneakers tecnologiche.

L’uomo -.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *