Radio Mediaset è il primo gruppo radiofonico italiano

Dove eravamo rimasti? Ah sì dimenticavo eravamo negli anni 90 quando l’era delle radio locali terminavano con buona pace degli amatori, e nascevano i primi network Radio Deejay del gruppo Finelco degli amatori, e nascevano i primi network Radio Deejay del gruppo L’Espresso , Radio 105 del gruppo Finelco, RTL 102.5 RDS 100% Grandi Successi quest’ultima tra l’altro, ha assorbito le RTL 102.5 RDS 100% Grandi Successi quest’ultima tra l’altro, assorbi le vecchie frequenze delle radio locali per diventare una delle radio nazionali più ascoltate.

Sì ok eravamo negli anni 90 nazioni I network i primi gruppi radiofonici editoriali, che guidavano quindi questi grandi network nazionali radiofonici, nel presente invece sono arrivata la generazione 2.0 visto che così amiamo definirci, e più precisamente sei mesi fa settembre 2016, nasceva non troppo in sordina radio Mediaset.

Prima di parlare di questo nuovo gruppo editoriale che ha assorbito Radio 105, radio Virgin R101 e partnership con Radio Montecarlo, bene fare una breve cronostoria di Radio Mediaset che già nel 2015 muoveva i primi passi nella radiofonia italiana acquisendo appunto R101 per i ben informati e per chiama un po’ di storia radiofonica, R101 fu one one ossia, la seconda torre Milanese diretta concorrente di rete 105 attualmente Radio 105.

Mediaset si è avvicinata R101 quindi nel 2015, avendola creata nel 2006, cambiandole faccia, facendola in R101 entrando nell’organigramma della stessa emittente radiofonica.

Dopo l’acquisizione in esclusiva assoluta della Champions League, Mediaset ha compreso che gli italiani a l’unica cosa che non rinunceranno mai sono proprio le radio, perché le radio tengono compagnia, fanno sognare, innamorare ma soprattutto piacciono gli italiani perché le radio informano divertono e sostengono la quotidianità.

Da questa consapevolezza quindi Piersilvio Berlusconi ha deciso di scendere in campo creando un nuovo gruppo editoriale legato alla stessa mediaset televisiva per stare ancora più vicino agli italiani con un prodotto libero e di gran successo, la radio.

Radio 105 radio Virgin Radio Montecarlo facevano riferimento al gruppo Finelco raccogliendo complessivamente oltre 7 milioni di radioascoltatori in Italia, milioni di introiti a livello pubblicitario, quindi una gallina dalle uova d’oro per la neonata radio Mediaset, che nel giro di pochi mesi quindi è diventato il primo polo radiofonico superando negli ascolti e negli introiti il Gruppo L’Espresso di Radio Deejay, m2o e Radio Capital.

Radio 105 abbiamo potuto testimoniare in anteprima sul nostro blog, la conferma degli ottimi ascolti nel secondo semestre 2016 non lo stante ovviamente il grande successo di RDS 100% Grandi Successi distaccata soltanto da un centinaio di ascoltatori.

Radio Mediaset e rappresenta quindi non sono il primo polo radiofonico, ma anche un nuovo punto di riferimento per i pubblicitari, senza considerare il fatto che la radio station Subasio, Radio Italia solo musica italiana, Radio Kiss Kiss se, ogni ora si avvalgono della collaborazione della testata giornalistica Tgcom24 che informa i propri ascoltatori in diretta, anche questa un’ottima finestra pubblicitaria di crescita per radio Mediaset.

Le altre ovviamente lamentano il calo di entrare di pubblicitarie, soprattutto il Gruppo L’Espresso sopracitato, mentre tengono testa RTL 102.5 con il suoi 6900000 ascoltatori e il suo gruppo editoriale di riferimento, come RDS 100% Grandi Successi che continua a raccogliere i frutti seminati negli anni 90 con un brand commerciale a tappeto su tutto il territorio nazionale.

Radio Mediaset ha portato enormi progressi a livello di qualità del segnale per le proprie emittenti, confermando le frequenze già esistenti in FM delle stessi potenziandole.

L’ultimo dato di fatto ma non per minore importanza, è il riscontro pubblicitario che hanno le stesse radio grazie alla visibilità pubblicitaria dello stesso gruppo televisivo nelle proprie reti soprattutto su Canale 5 Italia1 e Rete4, dov’è il telespettatore viene inondato di sport su Radio 105 e la crescita del segnale, dei programmi quotidiani e di continuare collaborazioni della stessa a Radio 105 con irreality e programmi della Rita Miraglia Mediaset Canale 5.

Insomma, nulla da dire, un cerchio che si chiude a livello mediatico in maniera perfetta, un gioco delle parti che non fa altro che aumentare i grandi ascolti e successi delle emittenti radiofoniche, UFO radio Mediaset, con buona pace della storica Radio Deejay del Gruppo L’Espresso che deve accontentarsi dei posti in seconda fila dopo aver tenuto banco per anni.

L’articolo non può concludersi certamente senza testimoniare la grande evoluzione che Radio Deejay ha dato nel mondo radiofonico italiano, è bene sapere infatti che le versioni podcast e reloaded ai programmi, furono ideati dal team del programma Deejay chiama Italia dello storico Linus.

La possibilità infatti di riascoltare il programma preferito come oggi avviene quotidianamente veniva ideato nella seconda metà degli anni 90 negli albori di una rete internet pressoché sconosciuta agli italiani, dal Gruppo L’Espresso e quindi Radio DJ.

La radio non è soltanto l’amore degli italiani ma è anche evoluzione, passione amore sentimento, informazione a 360 gradi, la radio sotto ogni sua forma e fonte di grande crescita ed è un privilegio non solo per chi ne fa parte, ma un onore è un piacere che si rinnova ogni giorno per i milioni di ascoltatori nel mondo.

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *