Tagli tradizionali e preparazioni innovative, l’antico mestiere del macellaio raccontato online con i video tutorial di Carni Sostenibili e Accademia Macelleria Italiana

Debutta su carnisotenibili.it la rubrica in collaborazione con Accademia Macelleria Italiana (AMI): “I segreti della macelleria”. Tredici video dedicati alla professione del macellaio. Si comincia con i “Prontocuoci” e la loro preparazione. Una guida indispensabile, utile al professionista e all’amante della cucina, per districarsi fra marinati, impanati, grandi arrosti, spiedini e macinati

“Saper riconoscere i tipi di carne, distinguere i tagli nobili da quelli meno nobili, ma non per questo meno buoni, imparare come utilizzarli, è importante sia per chi ogni giorno fa la spesa e sia per chi sceglie di intraprendere il mestiere del macellaio professionista”- spiega Enrico Conti, coordinatore dell’AMI – “È con questo intento che abbiamo lavorato a questa serie di video tutorial, creando un prodotto unico nel suo genere che racconti il mondo delle carni a pubblici differenti e valorizzi il sapere di un mestiere fondamentale che cambia al passo con i tempi”.

In linea con la mission dell’Accademia, la nuova serie ha l’obiettivo di valorizzare un grande mestiere della tradizione italiana. Attraverso i video realizzati in esclusiva per Carni Sostenibili tutti potranno apprendere i trucchi e il sapere di una professione antica che oggi si rinnova grazie a nuove tecniche e a una maggiore valorizzazione dei tagli per evitare sprechi. Un percorso dedicato a trasmettere competenze a chi vuole avvicinarsi a una professione in pieno ricambio generazionale che oggi può offrire uno sbocco lavorativo a tanti giovani, ma non solo. La nuova rubrica è dedicata anche a gourmet e appassionati di food che vogliono apprendere i segreti di moderne preparazioni a base di carne. 

Tutti i video per riconoscere i tagli e valorizzarli al meglio saranno disponibili sul sito di Carni Sostenibili. Dal disosso di pollo, tacchino e lombo suino si passa alla fiorentina e alle bistecche all’italiana; dalla descrizione dei diversi tipi di carne e tessuti, alla preparazione di prontocuoci e ricette adatte al periodo natalizio, passando per i diversi tipi di hamburger. Nei video tutorial che una volta al mese verranno pubblicati saranno svelati i principali segreti che stanno dietro al bancone della macelleria.

Fra i fornitori dei nostri cibi quotidiani, il macellaio ha sempre ricoperto un posto particolare per varie ragioni – sottolinea il professor Giuseppe Pulina, Presidente di Carni Sostenibili – La prima è relativa al rapporto di fiducia che instauriamo con lui (o lei) in quanto affidiamo alla sua competenza e onestà le informazioni sui tagli che scegliamo di acquistare. La seconda è il transito di responsabilità sulla sicurezza delle carni presenti al banco. La terza è la richiesta di consulenza sulle modalità di cottura o di preparazione di  particolari specie, soprattutto quelle meno consuete al consumo, e di tagliLa quarta è la complicità che si crea con il nostro macellaio di fiducia il quale, entrando in possesso del nostro taglio preferito, lo conserva e ci avvisa di passare a ritirarlo”. E, conclude Pulina: “fra i bottegai, categoria da proteggere per salvaguardare il piacere del “foraging” quotidiano e assicurarci il miglior paniere disponibile di alimenti, il macellaio è un punto di riferimento tanto che quelli più bravi fanno parte dei benefit di quartiere e la loro frequentazione è un patrimonio delle famiglie che vi abitano“. 

I video saranno pubblicati una volta al mese da ottobre 2019 a ottobre 2020 e saranno disponibili online su carnisostenibili.it  e sui canali social di Carni Sostenibili, oltre che su sito e profili social dell’ AMI.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *