WhatsApp e il clamoroso dietrofront

Si sa, l’applicazione WhatsApp non sono la più scaricata ma anche la più usata in messaggistica, perché si interfaccia in un numero vastissimo di dispositivi mobili, WhatsApp permette di creare i gruppi, scambiare e condividere non solo foto ma anche i documenti di qualunque tipo, audio video e contenuti multimediali, WhatsApp non arriva lì, perché è assolutamente la messaggistica più amata.

Se n’è parlato molto, dello stato di WhatsApp, il nuovo aggiornamento rilasciato la scorsa settimana, dagli sviluppatori, che però non ha lasciato contenti gli utenti che non hanno fatto attendere i loro dissenso sull’ultimo aggiornamento della messaggistica.

Lo stato infatti, ossia il nuovo aggiornamento di WhatsApp, non ha soddisfatto il gran numero di utenti, quello che doveva essere in realtà l’aggiornamento più atteso e innovativo, non ha fatto altro che svilupparsi su se stesso, rendendo gli utenti non sono scontenti ma anche pronti a farsi sentire nel sito ufficiale dell’ applicazione.

Abbiamo assistito fondamentalmente degli aggiornamenti molto più interessanti come la condivisione di documenti in PDF, alla spunta blu, alla geolocalizzazione, ma quest’ultimo aggiornamento che riguarderebbero stato dell’utente in 24 ore poi scompare, proprio non ha soddisfatto quasi nessuno.

Innanzitutto l’interfaccia di WhatsApp è cambiata, scorrendo il pollice a destra troviamo la fotocamera che si apre, con la possibilità quindi di registrare un video o scattare una foto che sarebbe poi il nostro stato da far visualizzare agli altri amici della nostra rubrica, spostando c’è ancora verso sinistra, non troviamo più la colonna degli amici in rubrica con whatsapp, bensì lo stato registrato dagli stessi, per trovare la lista degli amici di WhatsApp, dobbiamo cliccare in alto nell’icona amo di nell’icona a mo’ di rubrica e con grande sorpresa non leggeremo più la didascalia dei nostri amici sotto al loro nome come eravamo abituati a trovare.

Quest’ultimo aggiornamento che riguarda lo stato degli utenti di Facebook, sta creando problemi secondo gli utenti, nella registrazione dei messaggi audio e questo scontenta praticamente una gran parte di chi usa whatsapp.

Insomma una rogna veramente per gli sviluppatori che si occupano degli aggiornamenti di WhatsApp che stanno facendo retromarcia, tornando quindi alla vecchia e amata grafica che eravamo abituati a conoscere.

Non tutte le ciambelle riescono con il buco e soprattutto non tutti gli aggiornamenti sortiscono gli effetti desiderati come in questo caso, gli utenti WhatsApp quindi hanno avuto ragione, quest’ultimo aggiornamento non piace proprio, quindi non ci rimane altro che attendere il dietrofront da parte degli sviluppatori magari con qualche aggiunta grafica o miglioria, ma guardi certamente l’uscita di scena dello Stato che non ha affatto colpito positivamente quasi nessuno.

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *