Guido l’aggiusta giocattoli all’Open Day di Natale per Salvamamme

C’è a Roma un pensionato, un uomo mitico, un aggiustatore di giocattoli dedito a questa sua particolare attività per semplice beneficenza e per fare in modo che tanti bambini che, diversamente, non proverebbero mai l’emozione e la gioia di scartare un regalo a Natale, si è dedicato a questa non tanto diffusa “ professione “, la professione di aggiustatore di giocattoli.
Giocattoli di ogni tipo, veicoli e velivoli in miniatura, bambole, animaletti elettronici, che le grandi catene di distribuzione di giocattoli scartano perché fallati o provenienti da famiglie di tutta Italia che hanno le case piene e che non intendono gettare via quei doni che hanno regalato, magari disinvoltamente, ai loro figli che ora li scartano.
Ebbene, Guido, l’aggiusta – giocattoli, con pazienza e con passione, si prodiga per ripararli e renderli ancora utilizzabili per conto dell’Associazione , la cui Presidentessa, Grazia Passeri, si dedica all’assistenza di donne che per i più vari motivi non hanno più una casa, un rifugio, una famiglia; insieme a Debora Diodati, Presidentessa della Sezione romana della Croce Rossa Italiana, martedi 12 dicembre presso la sede dell’Associazione in Via Bernardino Ramazzini, 15, organizzano un brindisi augurale con tanto di taglio della torta dedicato a Guido aggiusta giocattoli e provvederanno ad una prima distribuzione di doni a bambini e famiglie che da tanto tempo ormai vengono assistiti tanto dalla prestigiosa associazione di Grazia che dalla Croce Rossa Romana e da tante altre associazioni che, in rete con Grazia e Debora provvedono all’assistenza, discreta ma efficacissima, di chi il Natale non lo può vivere allo stesso modo di tante altre famiglie.
Una mattinata da vivere, una cerimonia per certi versi patetica ma piena di quei sorrisi che soltanto i bambini che riceveranno i doni sanno far apparire sulle labbra e sul volto.
Non mancate alla cerimonia, un qualcosa di festoso che va nella direzione della salvaguardia dei diritti civili grazie alla stretta collaborazione tra Grazia Passeri, la parallela Associazione e la Croce Rossa Italiana e, se potete, contribuite quanto più generosamente possibile alla loro attività.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *