E3 2018: “The Last of Us 2” tra i migliori giochi dell’anno ma Ellie lascia discutere molto

Il trailer chiarisce e sorprende confermando l'epicità della saga con al centro la piccola Ellie

The Last of Us 2 è uno dei giochi rivelazione di questo 2018; a confermarlo è il suo trailer che ha sollevato molteplici discussioni che riguardano in maniera diretta le animazioni del gameplay e l’omosessualità di Ellie. Chiari segnali e preludi di un che sembra promettere bene a tutti i player che già hanno avuto modo di assaporare il primo capitolo di questa grande storia – realizzata da Gustavo Santaolalla – dai contorni introspettivi e sorprendentemente mozzafiato.
Nel video rilasciato a seguito dell’E3 2018 – Electonic Entertainment Expo 2018 – Ellie (personaggio principale ed unico giocabile) bacia la sua donna e quest’ultima reca il braccialetto riportato poi da Ellie nella sequenza d’azione, fatto che mette l’utente nelle condizioni di porsi delle domande e trovare delle risposte solo giocando il capolavoro targato Naughty Dog.

Pare che gli sviluppatori di Naughty Dog appliccheranno una narrazione non lineare della storia propria come già era accaduto con Left Behind in cui Neil Druckmann – direttore della serie – ha descritto il format narrativo con il termine “intrigante“. Ancora è incerta una probabile data di uscita tuttavia si sa che il gioco sarà un esclusiva PlayStation 4. Il gioco partirà proprio da un Ellie reduce di una tristissima infanzia segnata dalla sopravvivenza contro l’infezione che ha fatto fuori tutti i suoi cari.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.