Tecnologia in “pianta”. Crescita e progresso con un click: parla Steve Long

Con lo sviluppo tecnologico che via via si incrementa sempre di più è possibile ottenere cose alquanto impensabili, un po’ come ha ben pensato di fare l’Università dell’Illinois che – tramite un progetto di ricerca – sta mettendo appunto il processo di trasformazione dei raggi solari in energia utilizzabile attraverso le piante proprio per vie tecnologiche. Così facendo, con un lavoro che riguarda tutti i livelli del campo molecolare, si arriverebbe anche alla produzione di biocarburante.

Secondo le prime dichiarazioni di Steve Long – docente di scienze agricole – i ricercatori tramite i computer stanno alimentando la crescita dei raccolti, favorendo tuttalpiù la de-carbonizzazione dell’energia elettrica così da produrre bio-energia utilizzabile dal mondo intero. Grazie a dati di alta ingegneria genetica, gli stessi ricercatori monitorano i risultati ottenuti sul campo così da progredire al meglio nelle ricerche ed avere un’incentivo in più nei risultati ottenuti.

Migliorando il consumo di carbonio, è possibile ottenere dalle piante sostanze chimiche che in campo scientifico potranno risultare efficienti. Ciò – secondo quanto sostiene Long – coinvolge perfino i veicoli elettrici, i quali risultano più efficienti con elettricità prodotta proprio da fonti de-carbonizzate. Sicuramente con un progetto simile, attraverso il potere della computerizzazione e dell’alta scienza, è possibile condurre esperimenti che altrimenti richiederebbero anni, se non decenni e questo potrebbe rappresentare un altro passo verso la svolta dell’umanità e del mondo intero.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *